Perché una piattaforma per la giustizia

 

Ormai da troppi anni la giustizia in Italia presenta una così grave crisi di funzionalità ed efficienza, da determinarne la sempre più profonda mancanza di credibilità e la messa in discussione dei più elementari principi di libertà, democrazia ed eguaglianza dinanzi alla legge.

Un Paese che si voglia definire civile e moderno deve avere una giustizia che funzioni, che difenda i diritti dei deboli e delle vittime, che si sostituisca alla vendetta privata, alla legge della giungla dove impera la legge del più forte.

Purtroppo sinora il dibattito politico più che a riformare la giustizia sotto il profilo dell’organizzazione e dell’efficienza si é incentrato nell’obiettivo di colpire i magistrati (spesso definiti un cancro della società, un male peggiore della mafia etc.), nel senso di alterare gli assetti della magistratura, i suoi rapporti istituzionali, le sue prerogative costituzionali, tendendo a limitarne l’autonomia e l’indipendenza, l’indefettibile controllo di legalità sulla comunità, valori imprescindibili che vanno strenuamente difesi da tutti i cittadini.

Questa Piattaforma per la giustizia vuole offrire un contributo propositivo, un primo passo verso una vera “Costituente della Giustizia”, per la ricostruzione di un sistema giustizia che metta in prima linea le esigenze dei cittadini, fornendo un luogo cui chiunque può accedere per manifestare le proprie idee, rappresentare problemi di distorta applicazione delle leggi esistenti, dare o negare la propria approvazione, fornire un commento sulle proposte avanzate, concentrare e valutare le collaborazioni giuridiche di esperti dei vari temi posti in discussione.

Il sito sarà inizialmente strutturato su alcuni temi generali, naturalmente suscettibili di implementazione, e su alcuni sottotemi, che potranno successivamente trovare maggiori approfondimenti in relazione agli apporti innovativi da parte degli utenti. Si tratterà in conclusione di un Forum sempre aperto ed interattivo, per dare voce al grido, sempre più pressante, di una giustizia più rapida, più certa e più eguale per tutti, che alto si leva dalla società.

Ho voluto con questo strumento costituire un canale sempre aperto con i cittadini, che intendo concretamente rappresentare come componente eletto presso il Senato della Repubblica, e dai quali potranno pervenire utili suggerimenti per la presentazione di proposte di legge ad iniziativa popolare.

Pietro Grasso
Presidente del Senato della Repubblica Italiana

© Pietro Grasso 2014